L’APPLICAZIONE DI ACIDO IALURONICO NEL TRATTAMENTO DELLE GENGIVITI E DELLE PARODONTITI

Le peculiarità biologiche e l’elevata sicurezza d’impiego fanno dell’acido ialuronico un efficace strumento nel trattamento delle gengiviti e delle parodontiti di varia origine.

Un recente studio (*) clinico ha ad esempio messo in evidenza gli effetti terapeutici dell’acido ialuronico applicato localmente nel trattamento di gengiviti indotte da placca batterica.
Dopo una settimana di trattamento alcuni parametri clinici come il sanguinamento erano significativamente regrediti, così come la significativa riduzione del fluido cravicolare indicava una marcata riduzione del processo infiammatorio. Come ipotizzabile, l’indice di placca non era invece significativamente modificato.

Parametri Dopo 3 giorni Dopo 7 giorni
Sanguinamento del solco gengivale – 30,0 % -44,2 %
Sanguinamento della papilla gengivale – 37,5 % -56,2 %
Fluido cravicolare – 27,6 % – 51,5 %
Indice di Placca Non modificato Non modificato

Questi risultati confermano come l’acido ialuronico possa rappresentare un valido strumento in grado di completare e rendere più evidente il lavoro dell’odotoiatra nel trattamento delle gengiviti e delle parodontiti attraverso:

  • Riduzione dell’indice di placca: rimozione della placca batterica mediante intervento odontoiatrico.
  • Riduzione del fluido cravicolare: grazie all’applicazione dell’acido ialuronico.
  • Riduzione del sanguinamento del solco gengivale: grazie all’applicazione dell’acido ialuronico.
  • Riduzione del sanguinamento della papilla gengivale: grazie all’applicazione dell’acido ialuronico.

(*) The clinical application of hyaluronic acid in gingivitis therapy.
Quintessence Int. 2005 Jul-Aug;36(7-8):531-8 – Pistorius A et al

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *